Tracciabilità, Berlusconi non la vuole

Serve la tracciabilità  contro il potere mafioso   ALBERTO CISTERNA*     http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=7956&ID_sezione=&sezione=   ….. Tra le nuove misure una più d’ogni altra è capace di mettere in crisi il controllo mafioso sugli appalti pubblici ed è la tracciabilità finanziaria. Prevede che tutti i pagamenti e gli incassi che si riferiscono a contratti pubblici (appalti, commesse etc.) quando superano i … Continua a leggere

Governo: favore all’abusivismo edilizio

Campania, favore all’amico governatore:  sospesa la demolizione delle case abusive     Un assist favoloso al partito trasversale del cemento, che nell’ultimo decennio (secondo i dati di Legambiente) ha costruito 60 mila case abusive: 6 mila all’anno, 500 al mese, 16 al giorno.   Il decreto con cui ieri il governo ha sospeso le demolizioni in Campania, riaprendo i termini … Continua a leggere

CEI – Questione Meridionale 2010

Documento dell’Episcopato italiano  21/2/2010 (estratto)   La Chiesa in Italia e la questione meridionale   A vent’anni dalla pubblicazione del documento Sviluppo nella solidarietà. Chiesa italiana e Mezzogiorno, vogliamo riprendere la riflessione sul cammino della solidarietà nel nostro Paese, con particolare attenzione al Meridione d’Italia e ai suoi problemi irrisolti,   ………… Ci spingono a intervenire la constatazione del perdurare … Continua a leggere

Intercettazioni

Intercettazioni, stop al Cavaliere   La legge sui controlli telefonici dopo le regionali   Ugo Magri – La Stampa 18/2/2010   Grande frustrazione del Cavaliere. Vorrebbe sbloccare la legge sulle intercettazioni e mettere il coperchio sulla nuova Tangentopoli, ma non ci riesce.   Esattamente come gli piacerebbe inviare un segnale forte all’Italia sofferente, con un piano per il Sud, un … Continua a leggere

Processo Breve

Processo breve Gianni barbacetto da il fatto  gennaio 2010   Sono 35 mila le vittime del crac Cirio: per loro sarà un “nulla di fatto”. E tutto questo per salvare B. Il processo breve, anzi morto, li priva dell’ultima speranza: quella di poter avere giustizia. Sono i cittadini vittime dei reati che non saranno più perseguiti, giudicati in processi che … Continua a leggere

Processo Breve -la striscia rossa

Questa non è la legge del processo breve ma la legge della morte breve del processo: alla fine del processo non ci sarà una sentenza di merito ma una sentenza che dichiarerà che è finito il tempo massimo. È l’eutanasia della giustizia. Antonio Ingroia, 22 gennaio   Processo Spartacus, quello che nei giorni scorsi ha portato alla condanna all’ergastolo in … Continua a leggere

Rosarno 2

Se questi sono uomini Barbara Spinelli – La Stampa 10/1/2010   Il futuro in cui siamo già immersi comincia nella piana di Gioia Tauro: a Rosarno in provincia di Reggio Calabria (un’autentica guerriglia urbana è ancora in corso), come a Castel Volturno e a Reggio stessa, dove la ’ndrangheta ha voluto intimidire i magistrati con un attentato alla procura generale. … Continua a leggere

Beni mafiosi all’asta

La guerra ai beni mafiosi diventa un’asta per i boss Stefano Caselli – Antefatto 17/11/09   Nell’anatomia mafiosa, i punti più sensibili sono sicuramente le tasche.   Toccarle infastidisce non poco. È non è un caso che tra i punti del supposto papello, l’elenco delle richieste di Cosa nostra alla base della trattativa con lo Stato per porre fine alla … Continua a leggere

La legge bavaglio

La legge del bavaglio   G. D’Avanzo La Repubblica 10 giugno 2009   L’agenda delle priorità di Silvio Berlusconi continua ad essere ad personam. Quindi, che la ricreazione continui, con buona pace di Emma Marcegaglia. Sostegno alle imprese e a chi perde il lavoro? Possono attendere.   Per la bisogna sono sufficienti, al premier, un paio di bubbole nel tempio … Continua a leggere

Terremoto Abruzzo: l’università fatta di plastica

L’università modello  era fatta di plastica   Se le scosse avessero colpito al mattino, sarebbero morti in mille   FERRUCCIO SANSA – La Stampa 18/4/09 Un’università costruita con la plastica. Come i Lego. E non una facoltà qualunque, ma proprio ingegneria, il regno dei progettisti. A guardare le tonnellate di detriti accumulati davanti alle aule degli studenti si resta di … Continua a leggere