Scuola pubblica, da distruggere

Se sei interessato  a ricevere la selezione “giornaliera”di articoli invia la tua richiesta a “reterache@alice.it” La distruzione della scuola pubblica Lo scontro sull’istruzione dopo le parole di Berlusconi. La Gelmini le commenta, e cita la Costituzione. Ma capovolge il senso della Carta di SALVATORE SETTIS  1/3/2011   È BELLO che l’onorevole Gelmini, nel commentare le dichiarazioni del presidente del Consiglio … Continua a leggere

Legge sul fine vita, volontà coartata

Se sei interessato  a ricevere la selezione “giornaliera”di articoli invia la tua richiesta a “reterache@alice.it” I Confini della Volontà La legge sul fine vita Ernesto Galli della Loggia   25/2/2011 UNA LEGGE SBAGLIATA I Confini della Volontà La legge sul fine vita La Costituzione italiana garantisce, all’articolo 32, che «nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario». Chiunque insomma, nell’ambito … Continua a leggere

Porcellum

Uscire fuori dal Porcellum di Domenico Gallo Ormai si è largamente diffusa nell’opinione pubblica la consapevolezza che tornare a votare per la terza volta con questa legge elettorale sarebbe un vero e proprio disastro politico. La diffusa insofferenza per il carattere “castale” del porcellum e per la mortificazione del corpo elettorale, espropriato della benchè minima possibilità di influire sulla composizione … Continua a leggere

Resistenza oggi

25 Aprile, ora e sempre Resistenza Angeli Orsi 24/10/2010   Il 25 Aprile non può, nemmeno a 65 anni di distanza, essere considerata una tra le tante date celebrative: oggi più che mai quella data vibra di passione civile, e non soltanto di memoria storica.   In fondo, è un quindicennio che la vittoria sul nazifascismo è ritornato ad essere … Continua a leggere

Obbedienza non è più una virtù

L’obbedienza non è più una virtù I testi Tre sono i testi che vengono di seguito: l’ordine del giorno dei cappellani militari della Toscana in congedo, pubblicato dalla Nazione del 12 febbraio 1965 (p.11); la Risposta ai cappellani militari di don Milani del 23 febbraio 1965 pubblicata il 6 marzo da Rinascita (p.12); la Lettera ai giudici (18 ottobre 1965) … Continua a leggere

decreto salvaliste Zagrebelsky

Il costituzionalista Zagrebelsky: così si apre la strada a nuove intimidazioni Il presidente Napolitano opera per evitare la violenza “Una corruzione della legge che viola uguaglianza e imparzialità ROMA – Non critica Napolitano, dissente da Di Pietro, benedice le proteste, boccia un decreto inconcepibile in uno Stato di diritto. Gustavo Zagrebelsky inizia citando un episodio che, “nel suo piccolo”, indica … Continua a leggere

decreto salvaliste

Leggi il commento di reterache in calce   DECRETO-LEGGE 5 marzo 2010 , n. 29 Interpretazione autentica di disposizioni del procedimento elettorale e relativa disciplina di attuazione. (10G0052) IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Visti gli articoli 77 e 87 della Costituzione; Vista la legge 17 febbraio 1968, n. 108; Ritenuta la straordinaria necessita’ e urgenza di consentire il corretto svolgimento delle … Continua a leggere

Sentenza MIlls

Caso Mills, Berlusconi all’attacco dei giudici “Siamo in mano a una banda di talebani” La Repubblica 26/2/2010   Leggi in calce il commento di reterache   Berlusconi di nuovo all’attacco della magistratura, con termini pesanti: “Siamo nelle mani di una banda di talebani”, ha detto oggi a Torino durante la conferenza stampa per la campagna elettorale del candidato governatore del … Continua a leggere

Protezione Civile S.p.A.

Così hanno espropriato Costituzione e Parlamento Eugenio Scalfari   La Repubblica 14/2/2010   La prima parola che viene in mente è bordello, nel senso letterale e metaforico del termine già usato da Dante nella celebre apostrofe “Non donna di province ma bordello”, cui si potrebbe aggiungere l’altro verso della stessa terzina: “Nave senza nocchiero in gran tempesta“. ….. Non c’è ritratto … Continua a leggere

Italia: Vendita armi 2008

Armi contro la crisi L’Italia segna +220% Boom del settore, nel 2008 autorizzate vendite per 4,3 miliardi RAPHAËL ZANOTTI  La Stampa  14/4/09   L’Italia ripudia la guerra, è scritto nella Costituzione. Eppure, di armi italiane, è pieno il mondo.   L’Italia vende un po’ a tutti. Paesi belligeranti compresi. Un comparto che non conosce crisi, flessioni. Nel 2008 il volume … Continua a leggere