Chi paga il taglio delle agevolazioni fiscali

  CHI PAGA IL TAGLIO DELLE AGEVOLAZIONI FISCALI   di Massimo Baldini15.07.2011   La nuova versione della manovra correttiva dei conti pubblici prevede che numerosi regimi di esclusione, esenzione e favore fiscale siano automaticamente ridotti del 5 per cento nel 2013 e del 20 per cento complessivo nel 2014 se il governo non riuscirà a recuperare almeno 4 miliardi nel … Continua a leggere

I furbetti del condono

  Dai “furbetti del condono” mancano 4,2 miliardi di euro La Repubblica (17 giugno 2011) Dopo il versamento della prima rata, non hanno più pagato nulla. La cifra evasa consentirebbe di coprire l’intera manovra dei mantenimento dei conti pubblici per il 2011 e avere anche un miliardo in più. Hanno aderito al condono fiscale, ottenendone i benefici pagando solo la … Continua a leggere

Fisco, mossa preventiva

  Sul Fisco una mossa preventiva Marcello Sorgi – La Stampa   28/6/2011 L’annuncio della riforma fiscale, fatta filtrare dal ministero dell’Economia in forma di bozza che prevede la riduzione dell’Irpef a tre sole aliquote del 20, 30 e 40 per cento, l’innalzamento dell’Iva di un punto e la cancellazione dell’Irap dal 2014, è una classica mossa preventiva. Tremonti non a … Continua a leggere

Patrimoniale

Se sei interessato  a ricevere la selezione “giornaliera”di articoli invia la tua richiesta a “reterache@alice.it” La patrimoniale di solidarietà può far paura solo ai disonesti   Dopo tre anni di crisi, davanti ai dati drammatici della disoccupazione, da più parti torna l’ipotesi di una tassa sui grandi patrimoni per dare una scossa al paese. Allarmi, paure e qualche speranza   … Continua a leggere

false cooperative

Se sei interessato  a ricevere la selezione “giornaliera”di articoli invia la tua richiesta a “reterache@alice.it” Schiavi e caporali a Natale scandalo false cooperative Vengono usate come forma di outsourcing, con il vantaggio che i “soci” sono facilmente licenziabili. Fini mutualistici solo sulla carta, così si sfruttano i benefici su fisco e costo del lavoro. L’influenza di mafia e ‘ndrangheta di … Continua a leggere

Evasione, in galera solo x errore

In carcere per non aver versato 168 euro all’Inps Finalmente chi sbaglia paga anche in Italia. Un artigiano di Trento è finito in carcere per non aver pagato 143 euro di contributi INPS. Per reati da poveracci come questi la legge è inflessibile, se invece avesse rubato qualche miliardo di euro sarebbe diventato almeno ministro. “Una buona notizia: è stato … Continua a leggere

Quoziente familiare

 Quoziente familiare   Una proposta di legge per delegare il governo a rivedere il sistema fiscale, introducendo il ‘quoziente familiare‘, uno strumento per tassare il reddito fino a 73 mila euro con un risparmio stimato tra i 2.500 e i 3.000 euro per famiglia. E’ quella promossa da Ermanno Vichi, deputato dell’Ulivo, e sottoscritta da 43 deputati del gruppo tra … Continua a leggere

Tracciabilità, Berlusconi non la vuole

Serve la tracciabilità  contro il potere mafioso   ALBERTO CISTERNA*     http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=7956&ID_sezione=&sezione=   ….. Tra le nuove misure una più d’ogni altra è capace di mettere in crisi il controllo mafioso sugli appalti pubblici ed è la tracciabilità finanziaria. Prevede che tutti i pagamenti e gli incassi che si riferiscono a contratti pubblici (appalti, commesse etc.) quando superano i … Continua a leggere