Berlusconi e Cicerone

Se sei interessato  a ricevere la selezione “giornaliera”di articoli invia la tua richiesta a “reterache@alice.it”

Libro 1 Paragrafo 86

Di qui nacquero in Atene grandi discordie; di qui scoppiarono nella nostra repubblica non solo sedizioni ma anche rovinose guerre civili; mali questi che un cittadino austero e forte degno di primeggiar nello Stato fuggirà con orrore: consacrandosi interamente allo Stato senza cercar per sé né ricchezze né potenza egli lo custodirà e lo proteggerà tutto quanto in modo da provvedere al bene di tutti i cittadini.

Inoltre con false accuse egli non susciterà né odio né disprezzo contro alcuno; anzi

si atterrà così strettamente alla giustizia e all’onestà che pur di mantenerle ferme e salde affronterà i più gravi insuccessi e incontrerà anche la morte piuttosto che tradire quelle norme che ho detto

 

Cicerone

Berlusconi e Ciceroneultima modifica: 2011-05-29T16:06:00+02:00da reterache
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento