La gaffe di Ghedini

Se sei interessato  a ricevere la selezione “giornaliera”di articoli invia la tua richiesta a “reterache@alice.it”

Prescrizione breve, Vitali insiste
La gaffe di Ghedini: al premier non serve

ROMA – La proposta di legge sui termini di prescrizione ci sarà. Lo ha detto l’autore, Luigi Vitali, membro della consulta giustizia del Pdl ai microfoni di Radio Popolare.

Ieri l’avvocato Niccolò  Ghedini aveva chiesto che la proposta venisse ritirata ma quella, ha aggiunto Vitali, “è una mia iniziativa personale nella quale  stabilisco una norma per cui agli incensurati e alle persone oltre i 65 anni di età il giudice deve concedere obbligatoriamente le attenuanti generiche”.


“La proposta di legge – conclude – ci sarà sicuramente, è in fase di redazione presso gli uffici della Camera.”


La gaffe di Ghedini. In una nota l’avvocato del premier Ghedini – che ha chiesto il ritiro della proposta – spiega che “la parte di quella proposta che riguarda la prescrizione non ha alcuna efficacia nei processi che vedono interessato il presidente Berlusconi. Dopo la modifica operata nel 2005 dalla legge cosiddetta ex cirielli, la concessione delle attenuanti generiche per tutte le contestazioni operate nei confronti del presidente sarebbe del tutto neutra per la prescrizione”.


Inoltre, aggiunge, “nel processo cosiddetto Mills (319 ter

c.P.), non vi è la possibilità di diminuire la prescrizione per effetto di circostanze generiche. Nei processi cosiddetti diritti e mediatrade (art 646 c.P. E artt. 3 E 4 legge 74/2000), vi è la medesima situazione. È altrettanto palese che qualsiasi ipotesi prescrizionale per il caso Ruby non può neppure essere ipotizzata. Di talchè nessuna incidenza neppure in astratto potrebbe avere quella norma nei confronti del presidente berlusconi”.

La gaffe di Ghediniultima modifica: 2011-03-04T17:21:47+01:00da reterache
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento