Figlio mio lascia l’Italia

Il direttore generale della Luiss                              . ”avremmo voluto che l’Italia fosse diversa e abbiamo fallito . Figlio mio, lascia questo Paese”   di PIER LUIGI CELLI – L’università La Sapienza di Roma- 30/11/09   Figlio mio, stai per finire la tua Università; sei stato bravo. Non ho rimproveri da farti. Finisci in tempo e bene: molto più di quello che … Continua a leggere

Lotta alla mafia

beni confiscati segno del «patto» con chi resiste  Non si metta all’asta la lotta alla mafia   Dal quotidiano Avvenire –  Domenico Delle Foglie – 24/11/09   Sì, questa volta lo Stato corre davvero il rischio di giocarsi la faccia.   La vicenda è nota: un emendamento governativo alla Finanziaria, approvato dal Senato, rende possibile mettere all’asta gli immobili confiscati … Continua a leggere

vendita all’asta beni confiscati ai mafiosi

24 novembre 2009 Con l’emendamento sulla vendita all’asta dei beni confiscati, i boss sarebbero in grado di riprendere tutti i loro beni                                                                 .  di Nando Dalla Chiesa                                                            .  Hanno sempre chiesto tre cose. La fine del carcere duro, l’affossamento della legge sui collaboratori di giustizia, la riduzione a burla della confisca dei beni.   A ogni interlocutore politico, da quindici … Continua a leggere

Beni mafiosi all’asta

La guerra ai beni mafiosi diventa un’asta per i boss Stefano Caselli – Antefatto 17/11/09   Nell’anatomia mafiosa, i punti più sensibili sono sicuramente le tasche.   Toccarle infastidisce non poco. È non è un caso che tra i punti del supposto papello, l’elenco delle richieste di Cosa nostra alla base della trattativa con lo Stato per porre fine alla … Continua a leggere

Ciampi: “Basta leggi ad personam”

Ciampi: “Basta leggi ad personam Berlusconi delegittima le istituzioni” Massimo Giannini La Repubblica 23/11/09   «Viviamo un tempo triste. Negli anni finali della mia vita, non immaginavo davvero di dover assistere ad un simile imbarbarimento dell’azione politica, ad una aggressione così brutale e sistematica delle istituzioni e dei valori nei quali ho creduto…». La prima cosa che colpisce, nelle parole … Continua a leggere

Appello su Processo breve

Appello di Roberto Saviano al Presidente del Consiglio Berlusconi Presidente, ritiri quella norma del privilegio   SIGNOR Presidente del Consiglio, io non rappresento altro che me stesso, la mia parola, il mio mestiere di scrittore. Sono un cittadino. Le chiedo: ritiri la legge sul “processo breve” e lo faccia in nome della salvaguardia del diritto. Il rischio è che il diritto … Continua a leggere

Nucleare

Il nucleare non passerà Intervista a Giuseppe Onufrio Direttore Greenpeace per il nucleare Chi vuole il nucleare appartiene a due categorie: o è male informato o ci guadagna sopra.   Non esistono centrali nucleari sicure. Non esiste una sola assicurazione al mondo che abbia accettato di di assicurare una centrale nucleare.   Non è stato trovato un sistema sicuro per … Continua a leggere

Processo Breve

Allarme del procuratore antimafia Grasso “Con la riforma processi senza colpevoli”   Da La Repubblica 21/11/09   CAMPI BISENZIO (Firenze) – “Con il processo breve’ tanti procedimenti in corso come quelli Parmalat, Cirio, Thyssen saranno estinti per prescrizione e non ci saranno colpevoli”.   Lo ha detto il procuratore nazionale antimafia Piero Grasso durante il suo intervento al forum nazionale … Continua a leggere

Vertice Fao, fermare i predoni delle terre

Vertice Fao, presto un codice di condotta per fermare i “predoni” delle terre   ROMA – La seconda giornata del vertice mondiale sulla sicurezza alimentare in corso a Roma ha puntato i riflettori sulla difesa delle piccole comunità rurali dalle multinazionali straniere.   Gli esperti Fao e Ifad hanno annunciato un codice di condotta per regolare il cosiddetto “land grabbing”, … Continua a leggere

Vietato guardare le foreste che bruciano

Vietato guardare le foreste che bruciano   Ella Baffoni  17/11/09  L’Unità   Chiara Campione, attivista di Greenpeace, e il giornalista Raimondo Bultrini insieme a altri giornalisti e attivisti stranieri sono stati espulsi dall’Indonesia. Per «attività illegali». Cioè controllare la sparizione di ettari e ettari di foreste, alla vigilia del vertice di Copenaghen sul clima. L’indonesia è il terzo produttore di … Continua a leggere