Taormina: ” Berlusconi è un dittatore..”

16-07-09
BERLUSCONI: TAORMINA, E’ UN DITTATORE SIA PURE IN UN PAESE DEMOCRATICO

(ASCA) – Roma, 16 lug – ”Berlusconi e’ sostanzialmente un dittatore, sia pure in un Paese democratico”.

Lo ha affermato a Radio Radicale l’ex deputato di Forza Italia Carlo Taormina.

”Alfano ha fatto ritocchi modesti rispetto al codice -dice Taormina parlando delle politiche in materia di giustizia del governo Berlusconi-. Sono cominciate tante piroette ma non si e’ fatto niente, come non si e’ fatto niente nei passati quindici anni durante i quali si sono fatte solo le cosiddette leggi ad personam, che sono state una realta’ insopprimibile”. ”Il problema grosso -sostiene Taormina- e’ che Berlusconi e’ sostanzialmente un dittatore, sia pure in un Paese democratico. Questo va detto con chiarezza perche’ credo che sia la fonte delle sue principali responsabilita’. Nessun problema fino a quando il consenso mantiene il suo consenso, ma non appena questo dovesse venir meno tutte le magagne usciranno fuori. Il partito non esiste, non c’e’ stato mai nessuno che abbia potuto dire una parola a Berlusconi, tipo ‘non vanno bene le leggi ad personam’, perche’ la parola era una sola. Prima Fi, oggi il Pdl, il partito non conosce la democrazia interna, un presidente di partito a vita, la nomina dei coordinatori senza congresso e per volonta’ del capo attraverso bigliettini, questa e’ una foglia di fico sull’unica cosa che conta e sulla quale tutti fidiamo, perche’ altrimenti la sinistra avrebbe la strada spianata, cioe’ la persona di Berlusconi e il consenso che raccoglie                                               .

Ieri come oggi Berlusconi decide e gli altri eseguono, chi non ha eseguito qualche volta ha pagato. Io sono stato vicepresidente dei capigruppo, ma quella dei capigruppo e’ una votazione finta, i congressi sono stati finti, tutte buffonate”                                  .

Taormina: ” Berlusconi è un dittatore..”ultima modifica: 2009-07-18T17:55:44+02:00da reterache
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento